L’aereo di Nar

Mercoledì 1 giugno

 “ E croà giü n’aereo fò Nar”

L’uscita si è svolta mercoledì 1 giugno e ha visto coinvolte le  classi terze della SSPG del plesso di Storo. L’uscita ha avuto come obiettivo l’approfondimento di un fatto storico legato alla storia locale, ovvero il  ritrovamento di aerei militari caduti in Valle del Chiese durante la 2° guerra mondiale. Gli accompagnatori, Francesco Bologni e Massimo Parolari, fondatori del Museo Grande Guerra di Bersone, hanno raccontato ai ragazzi che la domenica del 10 dicembre del 1944, alle undici e un quarto del mattino due squadriglie di aerei nemici si scontrarono sui cieli della Val del Chiese. Da una parte gli americani, dall’altra una squadriglia di aerei tedeschi in perlustrazione. Durante questa battaglia cruente gli Americani persero il bombardiere B25J Mitchell che si schiantò sulla montagna di Nar, località a monte di Storo, colpito dal Messerschmitt tedesco a sua volta caduto.

Nel 2016 si è svolta la cerimonia di commemorazione alla presenza del figlio del copilota morto in quell’incidente, organizzata dagli storici Bologni e Parolari durante la quale, a ricordo di questa triste vicenda, è stato posto un cippo. A Nar, i due esperti di storia locale, non si sono limitati a ripercorrere la sequenza di eventi che portò all’abbattimento, ma hanno mostrato agli studenti cimeli appartenenti all’aereo, al pilota, schede tecniche degli aerei impegnati nel conflitto. L’uscita si è conclusa con l’augurio da parte di Bologni e Parolari che in qualcuno dei giovani spettatori possa accendersi il fuoco della passione per la ricerca storica.